Oggigiorno si parla spesso del bisogno di rilassarsi e staccare dalla vita frenetica e dallo stess che questa comporta, ma il rilassamento del quale parliamo oggi ha poco a che fare con lo stress, parliamo infatti del rilassamento cutaneo che avviene nella pelle del corpo e del viso.

Molti ogni giorno sentono parlare di rilassamento cutaneo o cedimento tessutale, ma quali sono i fattori che provocano questo fenomeno, come prevenirli, contrastarli ma soprattutto cosa può aiutarci ad eliminarlo una volta in atto?

Scopriamolo insieme.

Per apparire sempre sana, tonica e soda la nostra pelle necessita di diversi fattori:

il primo è sicuramente un’alimentazione sana, ricca di frutta e verdura che contengono le vitamine e gli amminoacidi necessari affinché il corpo possa produrre collagene ed elastina che sono essenziali per mantenere la struttura compatta e tersa della pelle.

All’alimentazione bisogna legare come sempre l’esercizio fisico, che stimolando la muscolatura favorisce la tonicità e l’elasticità del corpo, per mantenerlo sodo e giovane.

La nostra pelle ha anche bisogno di essere protetta dai fattori esterni,che contribuiscono ad attaccarla e modificarla, come smog, fumo e l’esposizione sbagliata al sole.

Quando uno o più di questi fattori vengono a mancare ecco che può iniziare a presentarsi in una o varie zone del corpo il cosiddetto rilassamento cutaneo.

Questo fenomeno lo si apprezza in persone che dopo una dieta drastica o una perdita repentina di peso hanno la cosiddetta pelle in eccesso, specie su addome e interno cosce, ma non solo!

Il rilassamento cutaneo dipende dalla progressiva e normale perdita di elasticità della pelle, che in alcune zone del corpo risulta  più soggetta a cedimenti e determinate cattive abitudini possono accelerare questo normale processo di invecchiamento.

 Dopo i 50 anni si attivano nell’organismo alcuni enzimi, che possono danneggiare le proteine del derma. Questo fattore causa la diminuzione della sua funzione di sostegno e il “tono”  della pelle.

Con gli anni diminuiscono anche le difese immunitarie che proteggono la cute di conseguenza il derma è soggetto in misura maggiore ai danni provocati da fattori quali l’esposizione al sole, lo stress, il fumo e l’inquinamento.

Anche la circolazione sanguigna e l’irrorazione sanguigna ai capillari più piccoli che arrivano al derma subisce un rallentamento, causando un apporto minore di nutrienti e ossigeno. Un ulteriore fattore è determinato dal ristagno delle scorie prodotte dal metabolismo che, col passare del tempo, provocano l’intossicazione dei tessuti.

Tutti questi cambiamenti non sono veloci, ma avvengono in modo graduale e progressivo. Proprio per questo motivo è importante l’uso preventivo di cosmetici e integratori adeguati, utilissimi comunque anche se il problema si è purtroppo già presentato.

Quali zone del corpo sono più soggette al rilassamento muscolare e cutaneo?

Alcune parti del corpo pare risentano della forza di gravità.

Il sottobraccia, l’interno coscia e l’addome spesso presentano rilassamenti dovuti ad accumuli di adipe, dovuti alla difficoltà di stimolare i muscoli in quei punti precisi, ma anche ad un eccesso di tossine che causano il cedimento dei tessuti.

In alcune zone del corpo (come la pancia, il sotto braccia, i fianchi, i glutei, le cosce, le ginocchia)  il rilassamento della pelle, evidenzia ancora di più la comparsa della cellulite , che si manifesta anche in giovanissima età.

Quali sono in estetica i trattamenti che possono aiutarci contro il rilassamento cutaneo e restituire alla nostra pelle un aspetto sodo, tonico e terso?

Sicuramente la Radiofrequenza.

La radiofrequenza è un trattamento estetico non chirurgico, che grazie a un conduttore sotto forma di un gel, sfrutta le onde elettromagnetiche ad alta frequenza, o onde radio, per generare energia termica in grado di arrivare agli strati più profondi dei tessuti, favorendo una distensione delle fibre. L’effetto che si ottiene è “dolce” ma molto più duraturo di altri trattamenti estetici, i risultati sono visibili per molti mesi dopo aver fatto le sedute.

Questo trattamento è ideale per chi vuole agire in modo più forte sull’interno braccia, cosce, glutei e addome senza ricorre a bisturi e anestesie, lo sviluppo di calore infatti modifica il collagene a livello tissutale creando un evidente effetto di miglior trama della pelle, conferendo quindi maggior tono ai tessuti.

Sicuramente da considerare dalle 5 alle 15 sedute di radiofrequenza quando la forza di gravità vince su una corretta alimentazione, l’attività fisica costante e uno stile di vita generalmente sano senza dover ricorrere al chirurgo!