La lametta, o rasoio che dir si voglia, si sa, è il metodo più  veloce e per certi versi, indolore per eliminare in fastidiosi peli superflui, se il più economico (considerando il costo irrisorio di queste ultime).

Ma, cosa accade alla nostra pelle quando usiamo su di essa la lametta, e soprattutto, ai nostri peli?

Scopriamolo insieme!

Intanto la lametta non va ad estirpare i peli superflui, va semplicemente a tagliarli, ciò fa in modo che, non eliminando il pelo alla radice (il bulbo pilifero) ma facendo un taglio netto sull’estremità del pelo, che e’ anche la parte più sottile, non facciamo altro che “rinforzarla” e quindi i peli ricresceranno molto più duri e scuri di prima.

Il risultato, ovviamente, come tutte noi donne sappiamo bene, non e’ molto duraturo: si tratta di un massimo di 3 giorni per le più fortunate, il che non risolve il problema dei peli superflui, se non altro lo peggiora, anche perché il taglio stimola la ricrescita.

Possiamo incorrere in dolorosi tagli, che possono dare vita a delle vere e proprie ferite ed infezioni, la lametta, se usata piu’ volte, potrebbe arruginirsi, la lama non essere esattamente piu’ affilata come al primo uso e si rischia veramente di causare un trauma non indifferente alla nostra pelle.

Di trauma di fatti si parla, quando ci riferiamo ad episodi di follicolite e rossori, i quali compaiono perché insieme al taglio del pelo, andiamo ad eliminare il film idrolipidico che lo ricopre il primo strato di pelle, esponendola cosi ad ulteriori traumi, rossori e dermatiti.

Vi ho detto abbastanza per convincervi a mettere giu’ la lametta?

Se la risposta e’ si,  allora siete ufficialmente pronte per visitare la nostra sezione Laser : http://esteticastilema.it/specialisti-in-epilazione/  e scoprire tutti i vantaggi, economici ed estetici, di eliminare i peli in modo definitivo, efficace e soprattutto sicuro con il metodo Epil Diodo.